Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Apple MacBook: pregi e (pochi) difetti

È da poco arrivato sul mercato il nuovo gioiello della Apple. La casa di Cupertino da sempre produce oggetti con talmente tanta qualità e stile da diventare in breve tempo oggetti di culto e anche questa volta non ci ha deluso. Il nuovo gioiello della mela è un portatile da 12 pollici e 920 grammi con telaio in alluminio e schermo che va da bordo a bordo e un design generale un po’ diverso da Air e Pro.

La Apple attualmente vende il MacBook a 1499 euro, quindi più di quanto costavano all’inizio i due precedenti laptop (Air e Pro). La versione base include una RAM di 8 GB e 256 GB di SSD, il tutto corredato da un fantastico schermo retina con cui la casa di Cupertino delizia i suoi clienti già da qualche anno. Il nuovo MacBook presenta novità praticamente ovunque, dal telaio al processore, dallo schermo alla tastiera, dal touchpad alle batterie, per non dimenticare una innovativa e utilissima USB-C 3.1.

Nel confronto con Air, il precedente laptop della Apple, la differenza più grande si nota nella risoluzione dello schermo, che adesso si presenta straordinariamente nitido e luminoso, comunque alla pari dei Pro, con cui la mela ci aveva abituati bene, ma che su OS X Yosemite rende molto meglio. Core M è molto veloce quando gira al massimo, ma può rischiare di uscire dai vincoli energetici imposti dalla mancanza della ventola decisa per questioni di design.

Apple dichiara 9 ore di attività web con la batteria 39.7 Wh 5263 mAh e una luminosità al 75%, grazie alla nuova forma della batteria estremamente sottile ed estesa. Probabilmente non si arriva a più di sei ore, ma a questo i fan della mela sono abituati. I limiti di questo prodotto stanno nel numero delle porte USB (infatti ce n’è soltanto una) e nella tastiera che è quasi piatta, anche se ha tasti più larghi rispetto ai suoi fratelli (i laptop precedenti) e una nuova illuminazione che la rende fantastica al buio. Insomma, nel complesso è un vero gioiello di tecnologia e design, e noi ve lo consigliamo. Vi assicuriamo anche che dopo aver usato il nuovo MacBook non potrete più mettere le mani su qualsiasi altro laptop.

Fonte: francescodipiazza.it

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*